Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori.
Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Venerdì, 12 Giugno 2020 13:34

L’importanza di avere una strategia in merito alla produzione di contenuti formativi

Condividi!

Per quelle imprese che vogliono evolvere il proprio capitale umano, la formazione digitale è ormai diventata un’esigenza irrinunciabile. Per avere successo, però, occorre creare all’interno del team di lavoro una sinergia tra obiettivi e scopi, includendo diverse divisioni aziendali quali HR, marketing, vendite ecc. per definire una strategia condivisa sulla produzione di contenuti formativi, il cui impatto è esteso a tutta l’organizzazione. I contenuti formativi infatti aiutano non solo ad acquisire nuove competenze o istruzioni, ma a promuovere la capacità e professionalità acquista nell’ambito del proprio settore di intervento. Una strategia sulla produzione di contenuti formativi consente di attrarre, acquisire e fidelizzare…

Perché una strategia sui contenuti formativi

Una strategia formativa all’avanguardia ed efficace, in altre parole “just-in-time”, può permetterti di fare formazione attraverso molteplici e diversi canali, in una modalità “social” e assolutamente informale. Ciò vuol dire che la formazione non diventa un evento “una tantum”, utile a colmare singole lacune, ma qualcosa di accessibile a molti e rafforzata nel tempo. Email marketing, newsletter e blog, se ricchi di contenuti interessanti, piacevoli da leggere e coinvolgenti, “dosati” nel tempo, sono strumenti indispensabili per fidelizzare i clienti o attrarne di nuovi. Pratici da usare e da condividere sono anche gli articoli “formativi” attraverso i blog, le website experience, le lezioni divulgative sfruttando i podcast e la condivisione via social.
L’Academy aziendale, con eventi live tipo webinar e una offerta formativa online (Elearning), consente di diffondere conoscenza sui prodotti, servizi, policy aziendali, contestualizzazione di normative e adempimenti, e al contempo fidelizza personale, clienti e partner. Cosi come un forte engagement lo creano anche i video aziendali e tutorial, che se opportunamente ordinati in una playlist sul canale aziendale YouTube, amplificano e rinforzano la brand identity o la proposta di nuovi prodotti e servizi. Una strategia nella produzione di contenuti formativi da declinare con diversi strumenti e diverse modalità genera un grande impatto su tutta l’organizzazione ed i suoi stakeholders.

Individua i contenuti

Fondamentale è il passaggio di identificazione dei contenuti da trasmettere. Per esempio, puoi partire da quelli più urgenti relativi ai moduli di formazione che sono obbligatori per legge, per l’acquisizione di competenze necessarie all’inserimento dei neoassunti, o per supportare l’aggiornamento della rete vendita, dei centri di servizio operativo, del post-vendita, ecc. Tenendo conto che è possibile riutilizzare “in maniera intelligente” tutti i contenuti formativi che hai già in azienda. Ad esempio, per facilitare la comprensione si possono utilizzare contenuti visuali e interattivi trasformando i documenti Power Point esistenti in video-tutorial multimediali, intuitivi e immediati o le registrazioni di un webinar in corso di formazione a distanza da fruire con tempi diversi (asincrono).

Scegli bene la metodologia

Il modello ADDIE è un processo molto conosciuto e valido utilizzato tradizionalmente dai progettisti didattici e dagli sviluppatori della formazione. Le cinque fasi (analisi, progettazione, sviluppo, implementazione e valutazione) rappresentano una linea guida dinamica e flessibile per la creazione di strumenti efficaci di formazione e supporto delle prestazioni. Vi sono comunque anche altri modelli, variazioni del metodo ADDIE, come ad esempio quello conosciuto come di Prototipazione Rapida, che hanno caratterizzato la produzione di contenuti formativi per velocità e riduzione dei budget. Il modello si basa sul fatto che ogni fase viene eseguita nell'ordine dato ma con un focus sulla riflessione e sull'iterazione. Il modello offre un approccio semplificato e mirato che fornisce feedback per un miglioramento continuo

Non hai ancora avuto il tempo di avviare il tuo progetto Academy? Contattaci senza impegno per una consulenza